Archivi categoria: croccanti

Muffins formaggio, olive e cipolline sott’olio

 

I muffins salati sono un’alternativa simpatica ai muffins dolci. Proponiamo una facilissima e velocissima ricetta di grande effetto e soddisfazione, favoriti da materie prime di qualità.

Attrezzi:

  • Teglie da muffins (silicone, pirottini di carta o teglia antiaderente)  12 muffins
  • Ciotole                  2
  • Misurino
  • Bilancia
  • Cucchiaio            2

Ingredienti:

  • Farina 00                    190 gr
  • Latte                            125 gr
  • Burro                             60 gr
  • Uovo                            1 intero
  • Sale fino                     1 pizzico
  • Lievito chimico in polvere   8 gr
  • Formaggio               50 gr
  • Mix di olive e cipolline sott’olio  60 gr

Tempi:

  • Per la preparazione    10′
  • Per la cottura                20′

Modalità:

Mescolare in una ciotola latte e uovo e sbattere leggermente. Aggiungere il burro fuso. In un’altra ciotola mescolare gli elementi solidi: farina, lievito e sale. Mettere gli elementi liquidi nei solidi e mescolare in senso rotatorio fin quando non si saranno amalgamati, ma senza esagerare. Il trucco dei muffins è quello di non lavorare troppo l’impasto. Riempire i contenori dei muffin, preriscaldare il forno e cuocere per 15-20 a 200°.

 

Muffins uvetta e noci (glassati)

 

Abbiamo creato una variante dei muffins con uvetta e noci. Grazie alla nostra amica Barbara, li abbiamo glassati con una glassa allo zucchero per addolcirli.

Attrezzi:

  • Teglia per muffins (o pirottini di carta o silicone)   12 pezzi
  • Cucchiaio         2
  • Ciotola              2
  • Bilancia
  • Misurino

Ingredienti:

  • Farina 00                         375 gr
  • Latte                                 250 gr
  • Lievito chimico in polvere    1 bustina (16 gr)
  • Sale                                   1 pizzico
  • Burro                                100 gr
  • Noci sgusciate              100 gr
  • Uvetta                              100 gr
  • Uova intere                    2

Per la glassa:

  • Zucchero a velo              75 gr
  • Acqua                                  1 cucchiaio e mezzo da minestra

Modalità:

In una ciotola mescolare gli elementi solidi: farina, lievito e sale fino. In un’altra i liquidi: latte e uovo e sbattere. Aggiungere il burro fuso. Mettere i liquidi nei solidi e mescolare. Aggiungere noci (precedentmente sgusciate) e l’uvetta (precedentemente ammollata). Amalgamare il composto, senza lavorarlo troppo. Riempire la teglia o i pirottini, preriscaldando il forno. Cuocere a 200°C per 20′ circa, fino alla doratura. Ricordarsi che il silicone non richiede l’imbrramento del contenitore o della teglia. Per evitare l’attaccamento nella teglia del muffin urngere con burro.

Con l’aiuto della nostra amica Barbara abbiamo ricoperto i muffins con una glassa allo zucchero, in modo da addolcirli maggiormente. La glassa si prepara mescolando a freddo lo zucchero a velo con l’acqua. Per rendere più belli esteticamente i dolci potete cospargerli con zucchero in granella prima che si rapprenda la grassa.

Crakers o bibanesi?

I crackers sono un prodotto da forno ideale come sostituto del pane, caratterizzato da una lievitazione pressoché nulla e una fragranza tipica del prodotto. Solitamente i prodotti in commercio contengono elevati quantitativi di strutto o altri grassi e difficilmente si trovano con pasta madre.

Ingredienti:

  • Pasta madre 150 g
  • Farina 0 250 g
  • Sale fino 1 cucchiaio da caffè
  • Sale grosso 1 pizzico
  • Origano o coriandolo 1 cucchiaio da caffè
  • Acqua 100 g
  • Olio (EVO) 50 g

Attrezzi:

  • Bilancia
  • Cucchiaio
  • Matterello
  • Impastatrice
  • Spianatoia
  • Coltello (o rotella)
  • Ciotola per la lievitazione
  • Teglia
  • Cartaforno

Tempi:

  • Per l’impasto 10’
  • Per la lievitazione 3 ore circa (fino al raddoppiamento)
  • Per la cottura 15’

Modalità:

  • La sera precedente rinfreschiamo la pasta madre in modo tale da poter ottenere una quantità pari a 400 g.
  • Sciogliamo l’acqua tiepida nella pasta madre, aggiungiamo la farina setacciata, l’olio EVO ed infine il sale aromatizzato con le erbe aromatiche.
  • Noi abbiamo utilizzato un pestello per dare più aroma al sale.
  • Lavoriamo il tutto fino ad ottenere un bel composto liscio, abbastanza umido, ma tale poter essere lavorato. Per chi possiede la planetaria può utilizzarla.
  • Facciamo riposare l’impasto in un contenitore fino al raddoppiamento del volume, poi utilizzando un matterello stendiamo la pasta sulla spianatoia in modo tale da creare una sfoglia sottilissima, facendo uscire tutto il gas. Una volta che abbiamo ottenuto lo spessore voluto sagomiamo i nostri crackers con un coltello o una rotella (va bene liscia o quella da agnolotti), solitamente in forma rettangolare o quadrata e li stendiamo sulla carta forno posta sulla teglia con delicatezza.
  • Con i rebbi della forchetta fare qualche foro sui crackers e spolverare col sale grosso.
  • Infornare a 200°C, con forno precedentemente riscaldato per 15’, fino alla doratura.

 

Crakers o bibanesi?

 

I crackers sono un prodotto da forno ideale come sostituto del pane, caratterizzato da una lievitazione pressoché nulla e una fragranza tipica del prodotto. Solitamente i prodotti in commercio contengono elevati quantitativi di strutto o altri grassi e difficilmente si trovano con pasta madre.

Ingredienti:

  • Pasta madre 150 g
  • Farina 0 250 g
  • Sale fino 1 cucchiaio da caffè
  • Sale grosso 1 pizzico
  • Origano o coriandolo 1 cucchiaio da caffè
  • Acqua 100 g
  • Olio (EVO) 50 g

Attrezzi:

  • Bilancia
  • Cucchiaio
  • Matterello
  • Impastatrice
  • Spianatoia
  • Coltello (o rotella)
  • Ciotola per la lievitazione
  • Teglia
  • Cartaforno

Tempi:

  • Per l’impasto 10’
  • Per la lievitazione 3 ore circa (fino al raddoppiamento)
  • Per la cottura 15’

Modalità:

  • La sera precedente rinfreschiamo la pasta madre in modo tale da poter ottenere una quantità pari a 400 g.
  • Sciogliamo l’acqua tiepida nella pasta madre, aggiungiamo la farina setacciata, l’olio EVO ed infine il sale aromatizzato con le erbe aromatiche.
  • Noi abbiamo utilizzato un pestello per dare più aroma al sale.
  • Lavoriamo il tutto fino ad ottenere un bel composto liscio, abbastanza umido, ma tale poter essere lavorato. Per chi possiede la planetaria può utilizzarla.
  • Facciamo riposare l’impasto in un contenitore fino al raddoppiamento del volume, poi utilizzando un matterello stendiamo la pasta sulla spianatoia in modo tale da creare una sfoglia sottilissima, facendo uscire tutto il gas. Una volta che abbiamo ottenuto lo spessore voluto sagomiamo i nostri crackers con un coltello o una rotella (va bene liscia o quella da agnolotti), solitamente in forma rettangolare o quadrata e li stendiamo sulla carta forno posta sulla teglia con delicatezza.
  • Con i rebbi della forchetta fare qualche foro sui crackers e spolverare col sale grosso.
  • Infornare a 200°C, con forno precedentemente riscaldato per 15’, fino alla doratura.